Unicoop Tirreno

SOSTENIBILITÀ E SOLIDARIETÀ

Link utili:
Unicoop Tirreno
https://www.unicooptirreno.it/
SapereCoop. I percorsi per la scuola
https://www.unicooptirreno.it/coop-e-scuola
Nuovo Consumo. Il mensile per i soci
https://www.unicooptirreno.it/sezione/nuovoconsumo.it

Convenienza vicino alla scadenza

In 10 punti vendita della Toscana una piccola vasca frigo propone prodotti vicino alla scadenza a metà prezzo.
Questa iniziativa, denominata Convenienza vicino alla scadenza, è nata in via sperimentale nel 2015 e ha la finalità di ridurre gli sprechi e le avarie del punto vendita, e offrire occasioni di risparmio per soci e clienti sempre più alle prese con le difficoltà economiche. Nel 2016 il progetto ha sottratto alle cosiddette “avarie e rotture” oltre 65.300 euro di merci.

Non si tratta di un'offerta commerciale continuativa, l'assortimento varia in funzione dei prodotti disponibili. Quelli che si trovano più spesso sono verdure cotte, formaggi freschi, latte, yogurt o dessert, carni bianche, salumi, piatti pronti di gastronomia, mentre la pescheria, le carni rosse e i generi vari industriali non sono compresi nell’offerta.

Nel Lazio, invece, da settembre 2017 Unicoop Tirreno ha aderito a MyFoody, con un test su 4 punti vendita: Roma via Laurentina, Colleferro, Civitavecchia e Ipercoop di Viterbo. L’app gratuita segnala i negozi che offrono prodotti scontati del 50%, ancora buonissimi, che rischiano di essere sprecati perché vicini alla scadenza o con difetti di confezionamento. Attraverso una notifica si ricevono aggiornamenti sulle offerte, con tanto di numero di pezzi disponibili, che vengono aggiornate automaticamente in base agli acquisti.

I prodotti invenduti vanno a Buon Fine

Buon Fine è il progetto di Coop per la donazione dei prodotti invenduti e vicini alla scadenza che coinvolge 91 negozi della rete di vendita di Unicoop Tirreno. Grazie agli accordi con associazioni di solidarietà sociale del territorio, questi prodotti giungono alle mense dei bisognosi o come pacchi famiglia alle persone in difficoltà.

Nel 2016 sono state donate merci per un valore di quasi 3 milioni di euro, l'equivalente di oltre 730 mila pasti, alle 57 associazioni coinvolte.

Buon Fine si fonda su un intreccio di relazioni positive con i tanti cittadini volontari che nei diversi territori si adoperano per aiutare le persone in difficoltà, sui soci attivi di Coop che queste relazioni costruiscono e alimentano, sul personale di punto vendita che tutti i giorni raccoglie la merce, la prepara, si raccorda con i volontari per il ritiro. Una buona organizzazione contro lo spreco, per il Buon Fine.

EDUCAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE

Basta con gli sprechi: indagine e diffusione di buone pratiche

A fine 2016 la cooperativa, con la collaborazione nella somministrazione dei propri soci, ha realizzato un’indagine nell’area metropolitana di Roma, per sondare le abitudini delle famiglie e il livello di conoscenza sul tema dello spreco alimentare. Il questionario è stato suddiviso in 4 aree di interesse: abitudini di spesa, strategie contro lo spreco, comportamenti a casa e conoscenze. Nella stessa occasione è stato consegnato anche un volantino-decalogo informativo. Dai risultati della survey, che ha coinvolto 645 persone, è emerso che:

- il 60,62% degli intervistati prepara la lista della spesa;

- quasi il 50% fa la spesa 1-2 volte a settimana e per l’87,59% dei casi cerca di evitare sprechi già al momento dell’acquisto;

- il 51,93% del campione afferma di compare, a volte, più del necessario;

- 593 persone su 645 hanno dichiarato di riciclare tutti gli alimenti acquistati, anche se circa la metà del campione ha affermato apertamente di gettare il cibo;

- tra gli alimenti che finiscono in pattumiera troviamo al primo posto il pane, seguito da ortaggi, frutta e, in misura decisamente inferiore, formaggi, affettati, pasta, carne e pesce;

- un numero significativo di persone non è a conoscenza di leggi contro lo spreco.

I percorsi di sensibilizzazione sugli oli vegetali di Voliiamoci bene

Unicoop Tirreno dal 2016 ha avviato una serie di iniziative di sensibilizzazione dei soci consumatori a livello locale, promuovendo percorsi guidati sul valore dell’olio dalla produzione, all’uso e corretto smaltimento. L’iniziativa Voliiamoci bene si inserisce nel contesto dell’impegno messo in atto da diversi anni dalla cooperativa per contrastare lo spreco degli oli vegetali esausti, mettendo a disposizione dei consumatori bidoni per la raccolta gratuita. Nel 2016, presso i 19 punti vendita in cui è attiva l’iniziativa, sono stati raccolti quasi 33.000 kg di olio, 2000 in più del 2015.