Nova Coop

SOSTENIBILITÀ E SOLIDARIETÀ

Link utili:
Nova Coop
http://www.e-coop.it/web/nova-coop/r/home
Coop Academy. Un percorso di protagonismo giovanile e cultura cooperativa
http://www.coopacademy.it/
Vivi Coop, il sito delle attività sociali di Nova Coop
http://www.vivicoop.it/
SapereCoop. I percorsi per la scuola
http://www.saperecoop.it/eccpiemonte.php
Consumatori e responsabilità. Il mensile dei soci Coop
http://consumatori.e-coop.it/

Buon Fine e la cultura del non spreco

Con il progetto Buon Fine Nova Coop dona alle Onlus del territorio prodotti non più vendibili ma ancora consumabili. Prodotti e modalità di cessione sono definiti da apposite procedure interne e i rapporti con le singole Onlus sono regolati da convenzioni che definiscono le modalità di gestione e utilizzo della merce donata.

Nel corso del 2016 grazie a questo progetto è stata donata merce per un valore complessivo di 3.750.000 euro, con un incremento di circa 300.000 euro rispetto all'anno precedente, pari a 942.500 pasti equivalenti. L'aumento è dovuto ad una crescente attenzione per questa iniziativa tra il personale dei supermercati ed ipermercati Novacoop grazie ad interventi formativi e informativi specifici.

Le 60 Onlus coinvolte si occupano di distribuzione pacchi ad indigenti, gestione di comunità residenziali e servizi di mensa, consegna di pasti a domicilio, distribuzione di farmaci o vestiario, assistenza sanitaria, erogazione di contributi per pagamento bollette, gestione di dormitori o di servizi per l'igiene personale. Le Onlus si rivolgono a un ampio bacino di persone: il 64% assiste ogni giorno più di cento persone e il 54% ha più di 30 volontari

La principale difficoltà è il reperimento di volontari e il rispetto dei tempi richiesti da Coop, oltre al dover utilizzare rapidamente i prodotti conferiti. I prodotti di cui le Onlus hanno maggiore necessità sono carne e pesce, latticini e pasta. Per il non alimentare prodotti per la pulizia della casa e della persona e pannolini. La collaborazione con Coop comprende presenze in assemblea di bilancio, organizzazione collette alimentari, realizzazione di momenti pubblici. Il progetto è apprezzato perché consente di risparmiare, aumentare la qualità della dieta e il numero degli assistiti.

Le promozioni sui prodotti prossimi alla scadenza

Per ridurre gli sprechi alimentari e offrire ai soci e clienti la possibilità di fare acquisti a prezzi particolarmente convenienti, la cooperativa prevede anche la vendita promozionale dei prodotti prossimi alla scadenza. Questa iniziativa nel 2016 ha sottratto allo smaltimento articoli per un valore di circa 1 milione e 75 mila euro.

 

EDUCAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE

#100volticontrolospreco: il supermercato come luogo di ricerca didattica

La campagna è stata lanciata, durante l’anno scolastico 2014-2015, con un convegno di approfondimento e riflessione sulla riduzione degli sprechi e la gestione dei prodotti invenduti con i ragazzi delle scuole torinesi, organizzato in collaborazione con Slow Food, al quale sono intervenuti rappresentanti di istituzioni nazionali e locali.

Ma questo appuntamento è stato solo il punto di avvio di percorsi didattici, rivolti alle scuole superiori di diversi territori del Piemonte, che hanno visto il supermercato come luogo di ricerca, di analisi dei prodotti e delle relative filiere, di incontro con i consumatori e di studio concreto della tematica.

Un modo per “toccare con mano” questa problematica e chiedere ai più giovani di farsi portavoce di un messaggio di sensibilizzazione. Alle centinaia di studenti che ogni anno partecipano viene chiesto, infatti, di produrre dei video sul tema che poi saranno caricati sui canali digitali e social della cooperativa per coinvolgere i soci e consumatori.

Road to Sustainability e Coop Academy

Novacoop nel febbraio 2017 ha avviato un percorso di formazione, co-progettazione e partecipazione dedicato ai giovani sul tema della lotta allo spreco alimentare, denominato Road to Sustainability. L’iniziativa si inserisce nel progetto di innovazione e sostegno al protagonismo dei giovani intorno ai valori di Coop Coop Academy, e ha coinvolto gli studenti e i principali stakeholder pubblici e privati di Alessandria.

Il percorso si è articolato in diversi momenti: un incontro di formazione/informazione sui temi dello spreco e dell’economia circolare; due workshop di approfondimento sull’agricoltura urbana e sociale; la creazione di un luogo di confronto denominato Open Space Technology volto alla promozione e condivisione di buone pratiche nella comunità; un convegno istituzionale di restituzione delle proposte emerse al quale è intervenuto il Vice Ministro delle Politiche Agricole Andrea Olivero. L’iniziativa sarà estesa anche ad altre città piemontesi.