News - CaterRaduno


...

CaterRaduno 2018

Il CaterRaduno compie quest'anno i suoi 20 anni e ci saremo anche noi a Senigallia per il grande evento musicale e solidale di Rai Radio 2 che unisce concerti e momenti di riflessione.

Venerdì 29 giugno alle ore 20 saremo protagonisti con l'evento durante il quale saranno presenti le associazioni che collaborano con Coop con il Progetto Buon Fine (donazione delle eccedenze alimentari) e le aziende fornitrici di Coop che si sono distinte per le loro attività antispreco.

Di seguito un'anticipazione delle 10 storie selezionate. E se non potrai esserci, in fondo a questa pagina scopri come seguire la diretta Facebook dalla pagina Coopnospreco.

1) Refettorio Ambrosiano

Referente: Andrea Fanzago (responsabile area povertà alimentare di Caritas Ambrosiana)

E’ un lascito di Expo, un progetto targato Caritas e Diocesi di Milano che fin dall’inizio Coop ha contribuito a far vivere con il suo approvvigionamento costante di cibo recuperato dal suo supermercato del futuro (durante i 6 mesi di Expo 15 tonnellate di cibo). Attualmente il Refettorio ospita 96 persone ogni sera , ora c’è anche un condominio solidale dove hanno trovato tetto 30 persone –sfrattati, separati, persone con problemi psichici, migranti. 150 i volontari che a turno aiutano, a garantire gli approvvigionamenti 3 supermercati di Coop Lombardia (il supermercato del futuro ora installazione permanente in Bicocca, quello di viale Testi e di piazzale Lodi). Tre volte a settimana i volontari vanno e vengono da questi supermercati, trovano generi vari e merce fresca, stanno pensando di attrezzarsi con un furgone più grande…

2) Genova - Istituto Alberghiero Nino Bergese

Referenti: professor Maurizio Sentieri e Ester Bressan e Alice Gregori (studentesse)

Un progetto di ricerca di ricette tradizionali presenti nelle varie cucine regionali. Hanno trovato ricette, le hanno fatte e filmate, hanno di ciascuna ricetta raccontata la storia e la sua qualità “antispreco” partendo dal presupposto che in Italia la “cucina circolare” è sempre esistita; ogni avanzo fosse anche pane secco diventava la base per produrre una pietanza. Le loro video ricette sono ora sul portale www.coopnospreco.it : a titolo d’esempio cappon magro invece che con pesce pregiato e gamberi con acciughe; gnocchetti alla zucca per riciclare la polpa, frittata di pasta antica ricetta contadina per recuperare la pasta al sugo rimasta;

3) Firenze- Caritas Toscana

Referente: Alessandro Martini (delegato regionale)

Da Firenze e dalla cooperativa Unicoop Firenze partono le rimanenze alimentari, compresi prodotti cotti di gastronomia e rosticceria. Sono state stipulate 106 convenzioni con 150 associazioni Onlus del territorio toscano. Il 35% di queste associazioni sono collegate alla Caritas toscana che organizza la raccolta alimentare a favore delle Associazioni di volontariato del territorio. Nel 2017 sono stati donati prodotti per un valore di 2.168.216 euro (pari a 371 tonnellate), di cui 222.942 euro di prodotti cotti di gastronomia e rosticceria.

4) 5) imprese illuminate come Orogel (Cesena) e Centro Latte Bressanone (Trento).

Referente per Orogel Maurizio Zappatore (direttore commerciale)

Referente per Centro Latte Bressanone Thomas Johannes Dalsant (account manager)

In questi casi la pratica del non spreco entra nel processo produttivo. Entrambe sono state premiate nell’ambito del progetto Coop for Kyoto partito nel 2006 quando Coop aveva invitato i fornitori di prodotto a marchio a adottare azioni mirate alla riduzione dei consumi energetici in linea con gli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra sancite allora dal Protocollo di Kyoto e prevedendo la collaborazione per la verifica dei dati di Bureau Veritas Italia (organizzazione internazionale che si occupa di certificazione). Nello specifico Orogel (prodotti surgelati e vegetali conservati) ha avviato una innovazione tecnologica che consente di ridurre le perdite di prodotto, ha ridotto il consumo di acqua a scopi non alimentari per oltre 36.000 m3, e invia i sottoprodotti a impianti di digestione per la produzione di biogas. Analogamente Centro Latte Bressanone è un esempio virtuoso sia dal punto di vista elettrico per aver realizzato un impianto fotovoltaico di 180 kWp sul coperto dello stabilimento e acquistare tutta la restante energia elettrica da fornitore locale che utilizza solo fonti rinnovabili (idroelettrico), oltre che donazione a enti e associazioni no profit.

6) Bari Comunità Frontiera Onlus

Referente: Padre Giuseppe De Stefano che soprintende al buon funzionamento della struttura

Si tratta di una Comunità che ospita minori una parte dei quali viene segnalata dai Servizi Sociali su disposizione del Tribunale per i minorenni, un’altra è frutto di un lavoro sia di strada, sia di collaborazione con le istituzioni scolastiche. La struttura è stata riconosciuta dal Ministero dell'Interno quale Progetto pilota per il Sud Italia per la prevenzione del disagio e della devianza minorile.

La Città Dei Ragazzi si sviluppa su circa 4 ettari di terreno e gestisce i seguenti servizi educativi:

2 Comunità familiari con 20 minori

1 foresteria per progetti di ricongiungimento familiare e per accoglienza di urgenza

1 Centro Socio educativo diurno con 30 minori

1 Centro Aperto Polivalente diurno per 50 minori

La Comunità aderisce al progetto Buon Fine dal 2015, e grazie ai beni ceduti da Coop Alleanza 3.0 riesce a sostenere i ragazzi ospitati. Nel 2016 è stata donata merce per un valore di € 36.389; mentre nel 2017 è stata donata merce per un valore di € 53.069.

7) Arona (Piemonte) -Rete di nonsolopane

Referente: Massimiliano Caligara (tesoriere della Rete)

Tante onlus confluite in questa retee oltre una tonnellata di cibo raccolto al supermercato Coop di Arona in Piemonte durante la Giornata della raccolta alimentare organizzata dalla Rete Nondisolopane. La Rete gestisce la mensa sociale di Arona, progetto nato nel 2011, che nel 2016 ha erogato oltre 9.000 pasti gratuiti a persone in gravi difficoltà economiche. La ristorazione solidale di Arona vede coinvolti volontari delle associazioni oltre un cuoco professionista.

8) Senigallia Casa della Gioventù cooperativa sociale

Referente: Nicoletta Bani Presidente

Una realtà no profit nata nel 1985 che opera con ragazzi affetti da disagio psico sociale; in particolare sono 130 le persone che ne usufruiscono e parte dei prodotti donati da Coop sostengono un servizio chiamato “Scuola di vita indipendente” un appartamento dove giovani con lieve insufficienza mentale e disagio sociale scoprono la possibilità di vivere da soli con l’aiuto degli educatori solo in alcune ore della giornata. La donazione abbatte i costi mensili destinati alla spesa alimentare, libera risorse e permette anche a giovani provenienti da famiglie maggiormente in difficoltà di partecipare cmq al progetto dell’appartamento.

9) Livorno e Grosseto- Società di San Vincenzo De Paoli

Referente: Enrico Eleuteri (Presidente)

Siamo sulla costa toscana: Piombino, Follonica, Pitigliano e Donoratico. Qui la società ha contattato ed aiutatocentinaia di famiglie e singole persone nel territorio, alle quali sono andati settimanalmente circa 10.000 pacchi alimentari confezionati con i generi forniti da Unicoop Tirreno attraverso il progetto Buon Fine, dal Banco Alimentare, dal FEAD da altri benefattori e associazioni. Sul territorio l’Associazione collabora con altre entità caritatevoli, come la Caritas, creando sinergie per un migliore utilizzo delle risorse ed una più equa distribuzione di cibo, vestiario e medicinali da banco. L’attività coinvolge circa 100 tra soci e volontari, chi in cucina, chi alla distribuzione, chi come autista, chi addetto ai servizi vari.

10) Letizia Nucciotti cuoca e scrittrice

Vive in provincia toscana sul Monte Amiata, coltiva un orto, ha scritto e pubblicato “L’Antichef” 500 ricette miste a consigli di vita e poi “Avanzi Popolo”, l’avanzo diventa un vero ingrediente, non uno scarto. Ha donato le sue ricette a www.coopnospreco.it.

DIRETTA FACEBOOK

Vieni a trovarci per scoprire tutte queste belle esperienze oppure segui la diretta Facebook dalla pagina Coopnospreco.

Ecco come fare:

- collegati a Facebook con il tuo profilo

- metti “Mi Piace” alla pagina Coopnospreco

- collegati venerdì 29 giugno alle 19:30 sulla pagina CoopNoSpreco

- goditi lo streaming

- intervieni in diretta tramite i commenti