News - "Le azioni di Coop per ridurre e donare le eccedenze alimentari"


...

Le azioni di Coop per ridurre e donare le eccedenze alimentari

01/12/2017 - Il programma Meno spreco più solidarietà, di cui fa parte la piattaforma CoopNoSpreco, comprende tutte le iniziative di contrasto allo spreco alimentare che Coop porta avanti da anni impegnandosi a:

prevenire gli sprechi attraverso il progetto Mangiami Subito che prevede sconti intorno al 50% sui prodotti in prossimità di scadenza. Questa iniziativa nel 2016 ha consentito una riduzione media delle eccedenze pari al 17,1% che corrisponde a 11,7 milioni di euro. Inoltre Coop promuove programmi di riduzione dello spreco tramite accordi volontari con i propri fornitori e prodotti a marchio a bassissimo impatto ambientale;

ridurre le eccedenze ottimizzando le gestioni commerciale e logistica come dimostra il rapporto tra i dati delle vendite e quelli delle eccedenze nei reparti food dal quale risulta che in Coop l’incidenza negli anni 2013-2016 oscilla da un minimo dell’1,26% ad un massimo dell’1,40%. Raffrontando questo dato con quello generale della grande distribuzione italiana, che si attesta al 2,3%, emerge un differenziale di oltre 1 punto percentuale a favore del mondo Coop;

donare l’invenduto a fini di solidarietà sociale con il contributo dei soci e dei dipendenti Coop, destinando prodotti ancora perfettamente sani e integri a 943 organizzazioni che si occupano di contrasto alla povertà. Grazie al progetto Buon Fine, nel 2016 i 640 punti vendita coinvolti hanno donato oltre 28 milioni di Euro di prodotti alimentari, pari a circa 7 milioni di pasti equivalenti, a cittadini che versano in condizioni di disagio;

riutilizzare i rifiuti come materie prime secondarie nei processi industriali attraverso il loro corretto conferimento;

informare i cittadini attraverso iniziative di sensibilizzazione sul consumo consapevole rivolte ai soci e clienti e promuovere programmi di sostegno alla didattica scolastica attraverso il progetto Sapere Coop attivo da oltre 35 anni;

stimolare l’adozione di buone pratiche e facilitare il dialogo e lo scambio tra cittadini, cooperative di consumatori, imprese, associazioni, scuole ed enti locali attraverso la piattaforma coopnospreco.it, un portale, una web community e un’app per promuovere la riduzione e la donazione delle eccedenze alimentari in tutta la filiera.